Nella magica atmosfera del Soundgarden alla Mostra d’Oltremare abbiamo assistito ad uno splendido connubio musicale che ha riscosso moltissimo successo di pubblico.

Il Soundgarden si è rilevato un’oasi piacevole in cui lasciarsi trasportare dalle note sorseggiando un drink, un atmosfera accogliente, calda e un’illuminazione a manto di stelle che piovono dal cielo.

_DSC8178Si inizia con il cantautorato di Maldestro che propone brani tratti dal suo primo album “Non Trovo le parole” uscito il 14 aprile 2015, contenente versi che, pur sviluppandosi nella forma tipica della ballata, raccontano l’amore, la rabbia, la speranza, il disagio e la disperata voglia di vivere di un giovane poeta dei nostri tempi; il tutto in chiave acustica eseguito magistralmente da Antonio Cece alla chitarra e Luigi Pelosi al contrabbasso.

Meg

La gig continua con Meg che ritorna con il suo terzo album da solista “Imperfezione” composto da sette tracce tutte curate fin nei dettagli dalla ritmica alla scelta dei suoni. La lettura è in chiave elettronica e con sperimentazioni che lasciano spazio all’immaginazione ed a trip musicali anche qui magistralmente seguite da Mario Conte, musicista e produttore discografico e Sebastiano De Gennaro, multi-percussionista. Dopo 17 anni ritorna “Quello che sei per me” con un arrangiamento a tema della nuova Meg, ma ugualmente il pubblico in delirio intona all’unisono beat dopo beat l’intero brano.

L’after show è stato affidato a Bang e Drop con Gabriele del Prete in consolle e il b2b di Prota e Marengo.

10 luglio 2015

Massimo Cuomo

“Il presente sito non è un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare” e per questo non è tenuto alla registrazione presso il tribunale.
Iscriviti alla Newsletter