Mancano ormai poche ore alla nuova edizione di #jazz4italy, quest’anno in una versione estesa che prende il nome di Il Jazz Italiano per le Terre del Sisma. Sono 4 le città coinvolte e 4 i giorni consecutivi di grande musica: l’inizio è previsto giovedì 31 agosto a Scheggino (PG), in Piazza Carlo Urbani, dalle ore 17.30; la manifestazione si sposterà poi a Camerino (MC), venerdì 1 settembre, con concerti dalle 14.30 nella zona della Rocca Borgesca; poi sarà la volta di Amatrice (RI), sabato 2 settembre, e in quel caso sarà il Piazzale dell’ex Istituto Alberghiero, a partire dalle 17 a ospitare i musicisti coinvolti. Grande chiusura, domenica 3 settembre all’Aquila, con la città invasa dalla musica dalle 11 fino a notte fonda. A rendere ancora più unica la manifestazione nel panorama italiano è la mobilitazione di oltre 700 musicisti, provenienti da tutta Italia e che, con le associazioni nazionali del mondo del jazz, si stringono intorno ai territori e alle popolazioni colpiti dal terremoto.

J4TS_jazz4italyL’Aquila, inoltre, sabato 2 settembre ospiterà, alle ore 12, la Partita del Cuore organizzata dalla Nazionale Italiana Jazzisti con il patrocinio del Comune dell’Aquila. In concomitanza con l’evento storico religioso della Perdonanza Celestiniana, e in occasione della maratona Il Jazz italiano per le terre del sisma, allo stadio comunale dell’Aquila si svolgerà questa partita di beneficienza che avrà lo scopo di raccogliere fondi da destinare all’acquisto di strumenti musicali della Banda musicale di Amatrice, tutti irrimediabilmente distrutti dal terremoto dello scorso anno. All’evento parteciperanno importanti nomi dello spettacolo e dell’arte come Raul Bova, Stefano Reali, lo scultore Davide Dormino, Attilio Fontana, Max De Tomassi di Radio Rai, solo per citarne alcuni.

Anche la Rai, che ha sempre sostenuto la manifestazione dal suo inizio, ha confermato con entusiasmo questa causa con il forte impegno editoriale di Radio Rai: “Credo che iniziative come questa – ha dichiarato Roberto Sergio, Direttore della Radiofonia siano il segno tangibile di quanto la musica, e la cultura in generale, possa fare per migliorare il nostro Paese, seppur con piccoli passi. In particolare, dare un aiuto alle popolazioni colpite dal terremoto attraverso una manifestazione di jazz itinerante nei luoghi del sisma mi sembra una straordinaria testimonianza di solidarietà. Per questo, come Rai Radio sosterremo l’operazione dandole il massimo della visibilità e diffondendola attraverso i nostri canali. Auguro il miglior successo all’iniziativa, certo che sarà se possibile ancora più appassionante e ricca di ospiti delle scorse edizioni”.

Solidarietà e unione fanno ancora rima con jazz e l’iniziativa benefica di quest’anno (che si aggiunge a quella dell’anno scorso) collabora in modo associativo con Io Ci Sono Onlus alla costruzione del Centro Polifunzionale di Amatrice ed alle successive attività socio-culturali che daranno vita e respiro alla struttura.

Grandi nomi e giovani talenti, street band e grandi formazioni caratterizzeranno il programma denso e variegato delle quattro giornate. La partecipazione massiccia dei musicisti e di tutti gli operatori del settore conferma quanto oggi il jazz italiano sia sempre più vivo e dinamico. Lo è sia nelle sue espressioni artistiche sia nella fitta rete di realtà che lo rappresentano su tutto il territorio nazionale, realtà che da qualche anno dialogano tese alla costruzione di un progetto comune con l’obiettivo di dare voce ad una musica oggi profondamente radicata nel nostro paese.

Il coordinamento generale del progetto è realizzato dall’Associazione I-Jazz (che raccoglie i principali festival e progetti di jazz italiani), unitamente all’Associazione Musicisti Italiani di Jazz (MIDJ) e alla Casa del Jazz di Roma. Da segnalare, per gli altri comuni coinvolti, la straordinaria organizzazione e il sostegno di Associazione VisioninMusica (Scheggino), Musicamdo Jazz e TAM-Tutta un’Altra Musica (Camerino) e Fara Music (Amatrice).

“Il jazz italiano per le terre del sisma” è promosso dal MIBACT, Comune dell’Aquila-Comitato Perdonanza, con l’adesione di Comune di Scheggino, Comune di Camerino e Comune di Amatrice. SIAE si conferma main sponsor dell’evento, con il contributo di Fondazione Finanza Etica e di Cafim, Nuovo Imaie, Tipici dei Parchi in Jazz.

Info Press – contatti
Maurizio Quattrini – maurizioquattrini@yahoo.it 338 8485333
Guido Gaito – info@gaito.it 329 0704981
Giulia Focardi – giuliafocardi.ufficiostampa@gmail.com 349 8938898

Programma completo e sfogliabile: https://goo.gl/Q68GBr

Programma della giornata di Scheggino (31 agosto) al link: http://italiajazz.it/attivita/festivals-e-rassegne/il-jazz-italiano-le-t…

Programma della giornata di Camerino (1 settembre) al link: http://italiajazz.it/attivita/festivals-e-rassegne/il-jazz-italiano-le-t…

Programma della giornata di Amatrice (2 settembre) al link: http://italiajazz.it/attivita/festivals-e-rassegne/il-jazz-italiano-le-t…

Programma della giornata a L’Aquila (3 settembre) al link: http://italiajazz.it/attivita/festivals-e-rassegne/il-jazz-italiano-le-t…

“Il presente sito non è un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare” e per questo non è tenuto alla registrazione presso il tribunale.
Iscriviti alla Newsletter