Sabato 6 maggio alle ore 11,30 presso il PAN, Palazzo delle Arti di Napoli si terrà la conferenza stampa di presentazione del videoclip musicale della cantautrice Shara intitolato “Il bacio del risveglio”.
Attraverso un fantastico viaggio onirico nel mondo delle immagini, in questa nuova produzione, l’artista (al secolo Sarah Ancarola) intende scoprire e mettere l’accento su quello che viene definito il “rinascimento napoletano” mostrando però il volto di una Napoli a tratti sepolta e sconosciuta ricca di arte e cultura millenaria. L’incontro verrà moderato dalla giornalista Lorenza Licenziati nel quale interverranno: L’Avv. Alessandra Clemente, Assessore ai Giovani del Comune di Napoli; il Dott. Carmine Sgambati, Assessore alla Città Metropolitana di Napoli; la cantautrice Shara; il regista Michele Pesce; il giornalista e critico musicale Michelangelo Iossa; il Presidente dell’Associazione Base Condor Antonio Spagna ed il Vice Presidente del Cral Beni Culturali Antonio Fiore.
Il videoclip ha ottenuto il Patrocinio Morale del Comune di Napoli, atto voluto dal Sindaco Luigi De Magistris in persona.

Locandina-Shara- Conferenza 6 Maggio definitiva_546x768 Lo stesso è stato, inoltre, inserito dall’ “Assessorato alla Cultura ed al Turismo del Comune di Napoli” all’interno del programma del “Maggio dei Monumenti 2017”, iniziativa attraverso cui l’artista presenterà il videoclip in tre luoghi differenti della città. In ogni appuntamento, al termine della proiezione del videoclip, seguirà una breve performance musicale della cantautrice accompagnata dalla sua band.

Il videoclip è prodotto dalla Mediterranea e promosso dall’ “Associazione Terronian”, in collaborazione con “Base Condor” ed il “Cral Beni Culturali”, è diffuso da Suono Libero Music di Nando Misuraca, etichetta che sta inoltre curando la diffusione del singolo nelle radio italiane.

Il videoclip, firmato da Michele Pesce, ha il suo perno centrale nelle location, accuratamente scelte da Shara, che restituiscono allo spettatore un’immagine di una Napoli lontana dalla classica iconografia “commerciale” regno di camorristi e di antichi luoghi comuni e dall’essere “Tramutata in una avvelenata terra”, come recita il testo della canzone.

LE LOCATION PRESENTI NEL VIDEOCLIP:

Archivio di Stato di Napoli, Bottega Artigiana Di Virgilio, Loggia del Priore della Certosa di San Martino, Chiesa di San Gennaro All’Olmo, Cimitero delle Fontanelle, Succorpo dell’Annunziata, Complesso Monumentale di San Lorenzo Maggiore, Gran Caffè Gambrinus, Metropolitana di Napoli, Napoli Sotterranea, Parco Archeologico di Pausilypon, Pizzeria Di Matteo, Teatro Sannazaro.

Si ringraziano le seguenti istituzioni e realtà che hanno collaborato alla realizzazione di questo lavoro:

Assessorato alla Cultura e Turismo del Comune di Napoli, Associazione Base Condor, Associazione Cral Beni Culturali, Associazione Gaiola, ANM Metropolitane di Napoli, Archivio di Stato di Napoli, Associazione Domus Memini, Complesso Monumentale Di San Lorenzo Maggiore, Complesso Museale di San Martino, Comune di Napoli, Diccap, Di Virgilio Arte Presepiale, Fondazione Giambattista Vico, Gran Caffè Gambrinus, Mart Dance Company, Massimo Argentiere Gioielli, Napoli Sotterranea, Neapolitan Sacred Art, Pensieroverde, Pizzeria Di Matteo, Polo Museale della Campania, Soprintendenza Archeologia della Campania, Susy Sposito Fashion Stylist, Teatro Sannazaro.

“Il presente sito non è un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare” e per questo non è tenuto alla registrazione presso il tribunale.
Iscriviti alla Newsletter