•  ‘Amo l’Umanita’ ‘  è figlio del suo tempo. Quanto e’ importante per i Benzina essere ‘attuali’?
    Essere attuali è la base del progetto Benzina. Sia per quanto riguarda le nostre scelte nei suoni, che per le melodie ed i testi, ci confrontiamo sempre con il presente che viviamo!
  • Come nascono le copertine dei vostri dischi?
Anche la copertina è parte integrante del processo creativo e le idee nascono  contemporaneamente ai pezzi, ne seguono la linea, l’intenzione. Quindi la copertina del disco è per noi un’anticipazione grafica di ciò che sentiamo ed esprimiamo nei brani.
  • Avete mai pensato di fare un disco in inglese?
Naturalmente è una tentazione forte, quella di scrivere e cantare in inglese. È una lingua universale, come universali sono i temi che intendiamo affrontare. Per il momento, però, sentiamo  la necessità di comunicare nella nostra lingua quello che è il nostro vissuto a coloro che ci sono più vicini…c’è tempo per l’intero pianeta!! Inoltre facendo musica in Italia, dove l’80% della popolazione non capisce l’Inglese, sarebbe sprecare parole al vento!
benzina_photo
  • Benzina al M.E.I. 2010. Com’e’ andata? 
Ottimamente! E’ stata come sempre una bellissima esperienza e speriamo di ripeterla ancora! Per noi la presentazione del disco al MEI (che tra l’altro è stata accompagnata anche da alcune performance in acustico),  è stata anche un modo per incontrare molti amici, che lavorano moltissimo per fare della musica un mondo vivo, che non vuole arrendersi ai dettami di politiche sbagliate.
  • Il web e’ ideato, progettato e seguito direttamente da voi. Quanto tempo ci dedicate e che importanza ha per la vostra musica?
Ormai, a parte il periodo di produzione, tutto è seguito tramite la rete. E’ un mezzo  importante per conoscere tutte le tendenze, le novità e per gestire al meglio e in velocità gli impegni e la vita della band…Se sei fuori dalla rete, sei fuori e basta!
E per questo vi elenchiamo i nostri spazi web
  • Un artista o una band italiano/a e/o internazionale con il/la quale i benzina avrebbero piacere di collaborare.
Ce ne sono una marea. Forse fare dei nomi altisonanti sarebbe anche troppo ovvio. Ci sono band e artisti con cui divideremmo volentieri il palco o la penna… in questo momento mi viene in mente Caparezza…solo per restare in Italia.
  • Progetti prossimo-futuri 
Live! Poi… live e ancora live! Partiremo per il tour di “Amo l’umanità”, toccando varie città in tutta Italia. Stiamo comunque già lavorando per i brani del nostro prossimo lavoro.
  • ‘La title track “Amo l’umanità” è stata completamente scritta in un giorno’. Com’e’ andata esattamente quel giorno?
C’era l’intenzione di utilizzare una traccia come ghost track, e ci piaceva l’idea di usare proprio il tema di questo brano. Ma quel giorno, dopo averla ascoltata tanto in passato ed avendo una penna ed un foglio bianco davanti, invece di scarabocchiare segni incomprensibili, Antonio in pochi minuti, ha scarabocchiato il testo di Amo l’Umanità…un pazzo!
  • Cosa e’ cambiato da ‘Io Passo’ a ‘Amo l’umanita’?’
C’è più personalità nei suoni, più cura negli arrangiamenti e maturità nella produzione. C’è  più consapevolezza nelle linee melodiche e più potenza nel cantato.
Dal punto di vista dell’ispirazione, i temi sono diversi perché più generali, ma non per questo meno comunicativi.
  • Cosa pensano i benzina di cio’ che accade oggi in Italia? (in particolare riguardo ai tagli alla cultura) 
Esiste da anni, in Italia, una classe dirigente inadeguata che, facendo riferimento a disvalori, ha portato non solo la cultura, ma tutti i settori del paese in un baratro.  Come detto in precedenza riguardo al MEI, per fortuna, chi fa cultura non si arrende ed esiste proprio per contrastare queste sciagure, causate dall’ignoranza. Adesso è solo la cultura che ci può salvare!
Ingrid Pagliarulo
“Il presente sito non è un prodotto editoriale diffuso al pubblico con periodicità regolare” e per questo non è tenuto alla registrazione presso il tribunale.
Iscriviti alla Newsletter